Raffaele Crovi - Biografia
 Home page
 Biografia
 Bibliografia
Opere letterarie 
 Bibliografia della critica
 Antologia di opinioni
 Editoria
 Radio e Televisione
 Teatro
 Giornalismo
 Parole chiave
 Archivio
 Contatti
 Ringraziamenti


 
Raffaele Crovi - Home page
Opere letterarie


Narrativa
Poesia
Saggistica
Varia



Le maschere del mistero

Passigli
Firenze
2000


«Credo che il fascino della letteratura thrilling consista nel fatto che allena il lettore all’ansia della verità, pur lasciandolo consapevole che la verità non sarà mai svelata». Così scrive Raffaele Crovi in apertura di questo volume – dedicato agli autori, alle tecniche ed agli eroi del thriller – a rivendicare il ruolo di una letteratura che in troppi continuano a relegare al rango minore di ‘genere’, anche quando a scriverla sono scrittori del calibro di Chesterton, Simenon o Graham Greene. E, in effetti, occorre riconoscere che sarebbe ben difficile immaginare una storia della letteratura thriller che non tenesse conto di alcuni dei massimi scrittori di tutti i tempi, dal Poe de I delitti della rue Morgue, all’Hawthorne de La lettera scarlatta, al Dostoevskij di Delitto e castigo. Si potrebbe dunque legittimamente sostenere che quella del mistero è diventata anche una letteratura di genere. Per addentrarsi nelle tematiche e nelle modalità di un genere così vario e ricco, occorreva un investigatore del tutto particolare; perché la storia del thriller non è soltanto storia letteraria, ma è anche storia del costume e, insieme, storia di iniziative editoriali che hanno reso possibile, in Italia e all’estero, la sua fortunatissima fioritura. Raffaele Crovi, narratore, critico, editore, considerato uno dei massimi esperti di questa letteratura, ha raccolto qui note e saggi su autori italiani (da De Angelis a Scerbanenco, da Fruttero & Lucentini a Lucarelli, da Eco a Camilleri) e su autori stranieri (da Chesterton a Le Carré, da Simenon alla Highsmith, da Gardner a Crichton), costruendo una narrazione avvincente e di rara godibilità.È l’autobiografia culturale di un protagonista del mondo editoriale e letterario italiano che ci racconta, da scrittore, i luoghi e le progettualità della sua vita, così ricca di esperienze civili e di incontri intellettuali (il testo contiene, tra l’altro, piccoli ritratti di Italo Calvino e Lalla Romano, di Elio Vittorini e Natalia Ginzburg, di Alcide De Gasperi e Giuseppe Dossetti). Nella prima parte, in una lunga intervista, Crovi ripercorre il proprio itinerario umano e culturale; in un’altra sezione sono raccolte le interviste rilasciate da Crovi sulle sue singole tappe di scrittore, con un’interpretazione autocritica; vengono poi riproposte dichiarazioni e confessioni su temi (la civiltà contadina, il rapporto politica-cultura, religiosità e spiritualità, l’impegno testimoniale cristiano) su cui lo scrittore gioca la propria coerenza. La seconda parte, infine, ospita le pagine dedicate a personaggi e riti della propria terra reggiana.



Parabola
Parabola
 
Parole incrociate
Parole incrociate
 
Il lungo viaggio di Vittorini
Il lungo viaggio di Vittorini
 
I luoghi della vita
I luoghi della vita
 
L'immaginazione editoriale
L'immaginazione editoriale
 
Ippogrifo della lettura
Ippogrifo della lettura
 
Diario del Sud
Diario del Sud
 
Giornalista involontario
Giornalista involontario
 
Dialogo con la poesia
Dialogo con la poesia
 
Vittorini cavalcava la tigre
Vittorini cavalcava la tigre